Contatti salvifici in tempo di crisi.

Questo numero vi trascinerà dentro una serie di “contatti”, in un tempo in cui questo ci è drammaticamente (e comprensibilmente) negato. Certo non saranno contatti tattili. Ma con la scaltrezza che sempre caratterizza l’essere umano, colmando questo vuoto scopriremo nuove possibilità. Saranno occasioni, di approfondimento o di evasione, verso altre realtà sociali, per conoscere meglio la nostra. Contatti con culture, terre geografiche, meraviglie del pianeta, contatti sovrannaturali o straordinariamente terreni, con i mondi interiori, nostri e altrui. Contatti col futuro, quando quel ponte difficile da costruire, chiamato speranza, si fa progetto. E l’uomo riscopre la propria natura attiva, in un tempo che ci ha messo a riposo e insieme ci scuote con i suoi pressanti dilemmi etici. Come in tutte le epoche di crisi tragicamente “la scelta” ci accompagna: ha nomi e forme diverse per ognuno di noi che siamo giornalisti o medici, politici o infermieri, genitori o insegnanti, dirigenti o figli, e quanto altro! A volte sembra tacere, ma poi si rivela come un aut aut ineludibile e improvviso. Le nostre buone intenzioni non basteranno a generare le giuste azioni. Mai come adesso ci sentiamo ingoiati e rimescolati in quell’enorme roulette russa che sempre è la vita, che poco scampo lascia alla ragione. Eppure come in ogni epoca di crisi rimuoviamo, il più delle volte, il fardello della coscienza e andiamo avanti: così si ride, si pianifica, ci si aggrappa ai sentimenti. Seguiamo il buon senso ma prevarrà la fortuna: se vivi o morti, se buoni o cattivi consiglieri, se rispettosi della regola o genialmente, o stupidamente, trasgressivi. L’attimo che non perdona, l’istante fortuito che ci mette alla prova nella moralità, e che è sempre, si rivela adesso, nelle situazioni limite in cui più esplicitamente siamo chiamati a decidere, e nonostante ansie, rimozioni o distrazioni, è sempre nella scelta che riveliamo il nostro essere. Nell’augurio di nuovi contatti proficui con la nostra parte migliore che esige ascolto, vi lascio alla lettura di Spazi Esclusi.

Copyright ©️ 2020-2030, “Spazi Esclusi” – Tutti i diritti riservati.

fb-share-icon0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *